Archivio news 23/09/2019

LA JUVE STABIA RIPARTE DAL BOMBER ALESSANDRO LO COCO!

Una rifondazione obbligata per la società stabiese nel prossimo campionato di Serie B.

ALESSANDRO LO COCO: "VOGLIAMO LA PROMOZIONE. DIVERTIRE E VINCERE IL NOSTRO DIKTAT. PUNTIAMO SULL'UNIONE DI SQUADRA. I GOL? PREFERISCO NON SEGNARE, MA VINCERE. SIAMO PRONTI A VOLARE.."

 

ALESSANDRO LO COCO, 25 ANNI (LAPRESSE)

 

"Una Juve Stabia nuova di zecca al LAE SOCCER. Quali sono gli auspici con la quale parte la società partenopea?"

"Naturalmente vogliamo vincere a tutti i costi, senza se e senza ma. Puntiamo alla vittoria finale, non ci nascondiamo, siamo una squadra nuova ma già molto affiatata. Speriamo di far divertire tutti e soprattutto divertirci noi stessi vincendo ogni partita."

"Una squadra senza mezze misure, ma vincere non è mai facile ed il campionato di Serie B è lungo ed insidioso. Non temete che le troppe aspettative per la vittoria vi giochino qualche brutto scherzo?"

"Certo, per questo stiamo lavorando tantissimo sull'aspetto mentale oltre che tecnico. Il segreto per la vittoria è restare sempre uniti e concentrati fino alla fine sull' obiettivo finale."

"La Juve Stabia punterà sicuramente su Lo Coco e Annunziata, una coppia d'attacco che promette goal a grappoli. Quanto significa per te avere accanto un talento cristallino come Annunziata?"

"Parlare di un singolo sarebbe un errore, ognuno è indispensabile in squadra, ci compensiamo a vicenda. Certo avere un fuoriclasse come Annunziata ci ha fatto fare un bel salto di qualità, ma abbiamo altri talenti in squadra, parlo di Soria, i fratelli Bernardo, tutti a loro modo fanno il bene della squadra. Puntiamo sul collettivo che può regalarci soddisfazioni."

"Parlando di obiettivi personali, ti sei posto un traguardo di reti per questa stagione?"

"No, il mio obiettivo è dare tutto per la squadra, anche senza segnare, per me l'importante è vincere. Naturalmente so che segnare per un attaccante è importante, quindi spero che i miei gol ci facciano volare.."

 

FONTE : ANTONIO COCCHIO (UFFICIO STAMPA LAE SOCCER)