Archivio news 13/10/2019

ELETTO IL MIGLIOR CALCIATORE DELLA SETTIMANA NEL CAMPIONATO DI SERIE A.

A vincere il premio è stato il portiere della Capannina, Marco Iacuzio!

MARCO IACUZIO: "UN DERBY NON SI GIOCA, SI VINCE! ABBIAMO ANCORA FAME DI TROFEI. TENIAMO TANTO AL MISTER CHE CI FA LAVORARE IN ARMONIA E LE NOSTRE VITTORIE SONO ANCHE MERITO SUO. LA NOSTRA NON È UNA SQUADRA, MA UNA FAMIGLIA!" 

 

MARCO IACUZIO, 31 ANNI (PAOLO IORIO PH)

 

"Sei stato decisivo nella partita forse più importante, sia sul livello morale che calcistico. Un derby è sempre un derby, vincerlo fa sempre bene. Se la squadra ha reagito dopo il doppio svantaggio, lo deve soprattutto alla saracinesca che avevano alle spalle. Dopo aver ricevuto il premio di migliore della settimana, hai quella voglia di confermarti anche nelle prossime giornate?"

"Un derby è una partita totalmente diversa dalle altre: entrano in gioco, il cuore, la grinta e la determinazione che magari in altre partite non disponi. Ci tenevamo tantissimo, è stata una bella partita e sono felice che l'abbiamo vinta noi. In squadra c'è tanta fame, tanta voglia di confermarsi, il mister ha tanta fiducia in noi e ci teniamo a far felici lui ed anche gli sponsor che investono tanto sulla nostra squadra."

"Come è capitato in passato, la vostra squadra non soffre le pressioni di una partita importante, ma è contro avversari più modesti che abbassa la guardia e rischia di più. Lavorerete su quest'aspetto mentale per evitare qualche frenata in campionato?"

"Contro squadre di un livello superiore scendiamo in campo determinati a far nostra la partita, soffriamo ancora l'approccio in gare contro avversari più modesti. Il mister sta cercando di farci lavorare sodo su questo aspetto, ci predica attenzione e concentrazione sempre alta, poichè sono queste le partite trabocchetto. Sono convinto che faremo benissimo quest'anno, perchè la nostra squadra è formata da uomini, uomini con gli attributi."

"Non resta altro da fare che infilare quei guantoni, mettersi in quella porta ed alzare ancora una volta un muro. Buon proseguimento di campionato, Marco."

"Grazie delle bellissime parole. Non vedo l'ora che arrivi la prossima partita per dimostrare che noi non siamo una squadra, ma una vera famiglia. Se un portiere fa una grande partita, lo deve anche ai compagni di squadra che lo esaltano. E la nostra squadra, come ho già detto, è composta da veri uomini."

 

FONTE : ANTONIO COCCHIO (UFFICIO STAMPA LAE SOCCER)