Archivio news 04/11/2019

LA REDAZIONE HA INTERVISTATO IL CT DELLA SVEZIA, PAOLO PICCOLO!

Il commissario tecnico degli scandinavi è motivatissimo per l'esordio ad Euro 2020.

PAOLO PICCOLO: "ATTESA SNERVANTE, MA QUANDO SI INIZIA? PER ANDARE LONTANO BISOGNA ABBASSARE LA TESTA E PEDALARE. 
I NOSTRI TOP PLAYER? PANICO ED IMBIMBO. IN QUESTE COMPETIZIONI CI VUOLE UNA MENTALITÀ VINCENTE E NOI CE L'ABBIAMO!"

PAOLO PICCOLO, CT DELLA SVEZIA

 

"Prima esperienza al LAE SOCCER. Euro 2020, una Svezia che parte con quali ambizioni?"

"L'ambizione principale è quella di divertirsi giocando al gioco più bello al mondo, il calcio. Naturalmente la seconda ambizione, che non passa in secondo piano, è quella di riuscire ad arrivare primi dopo esserci confrontati con le altre squadre con totale rispetto."‚Äč

"Parole piene di umiltà. Quali saranno i punti cardini di una squadra pronta a stupire?"

"I punti cardini della Svezia saranno diversi: dovremo essere bravi tecnicamente, prendere iniziativa, avere la personalità di osare, fiducia ed autostima nei propri mezzi. Tutto questo da svolgere con serietà, grinta e determinazione sempre giocando pulito. 
Con il duro lavoro possiamo arrivare lontano."

"Ti chiedo due nomi: chi pensi possa essere determinante nel cammino che vi attenderà?"

"È molto difficile da dirti chi sarà determinante perché è una squadra completa e tutti loro saranno una sorpresa.
Certamente ci sarà il nostro capitano Francesco Panico che saprà farsi notare e di fianco a lui un altro nome caldo è Luca Imbimbo che saprà stupirvi con tanta, ma tanta tecnica. Il resto dipenderà da noi, da come ci alleneremo e da come ci prepareremo mentalmente alle gare."

"Un'idea di gioco ben improntata per i suoi ragazzi.
Starà a lei guidarli al meglio e renderla una vera e propria outsider di una manifestazione che si preannuncia infuocata.
Quanta attesa c'è negli animi della squadra?"

"Che dirti, l'attesa è spasmodica. La squadra attende con molta ansia di partecipare a questa bellissima manifestazione.
Ci stiamo attrezzando al meglio, abbiamo tanta fame, tanta determinazione e soprattutto, una mentalità vincente."